Rx torace

Studio dell'aparato respiratorio

La radiografia del torace è l’indagine radiologica di più frequente esecuzione nella pratica clinica e permette di visualizzare le strutture del torace, in particolare:

  • il polmone
  • il cuore e i vasi sanguigni del mediastino
  • alcune strutture scheletriche come le coste e le vertebre di un tratto di colonna vertebrale.

La radiografia del torace è un’indagine di rapida esecuzione, non invasiva, che sottopone il paziente ad una dose molto bassa di radiazioni e risulta eseguibile praticamente in ogni paziente e in ogni condizione clinica.

Con la radiografia dell'apparato respiratorio si possono apprezzare i più diversi quadri patologici del polmone, della pleura e del mediastino, di cui rileviamo qui di seguito i più frequenti:

  • tubercolosi (abbreviata in Tbc);
  • pneumotorace (raccolta d'aria tra i foglietti della pleura);
  • per drenaggio (aspirazione di liquidi);
  • per toracoplastica (interventi chirurgici sul torace per il trattamento operatorio della tubercolosi);
  • infiammazione polmonare o polmonite, lobare (polmonite lobare) ed a focolai (broncopolmonite);
  • tumore del polmone (carcinoma) e dei bronchi;
  • infiammazione della pleura (pleurite);
  • affezioni cardiache (cardiopatie) comprendono quelle del pericardio, del miocardio ed i vizi valvolari.

    Le condizioni cliniche che più frequentemente giustificano l’esecuzione di una radiografia del torace sono:

  • un trauma;
  • la presenza di tosse persistente;
  • un dolore toracico;
  • la febbre;
  • difficoltà respiratorie;
  • una patologia cardiaca nota o sospetta;
  • il controllo durante o dopo una terapia;
  • il controllo del posizionamento di vari dispositivi medici come cateteri venosi centrali, drenaggi, pacemaker;
  • in previsione di un intervento chirurgico.